Benchmark Email (Recensione)

L’azienda è stata fondata nel 2004 e ha sede in California.

La soluzione offre un’interfaccia chiara e snella, così come un buon editor di newsletter con molti modelli (circa 400).
Fornisce anche un editor di foto e, se lo si desidera, l’accesso al codice HTML.

Importare i contatti è semplice e potente (con molti formati accettati, tra cui Excel e Gmail).

Benchmark Email offre anche cinque piani di automazione.
Ma questa funzione è ancora indietro in termini di funzionalità rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

D’altra parte, Benchmark Email ti permette di inviare video email o con un sondaggio integrato, che può portare un po’ di diversità alle tue campagne email. Include anche la funzione “RSS-to-Email”, che apprezziamo molto, così come la maggior parte dei blogger.
Infine, è possibile ottimizzare i vostri invii con test A/B e l’integrazione con Google Analytics.

A livello di applicazione, Benchmark Email fornisce un’applicazione mobile, così come un’API molto utile.

Il sito è disponibile in otto lingue: Francese, cinese, inglese, tedesco, giapponese, giapponese, italiano, portoghese e spagnolo.

Il prezzo è basato sul numero di abbonati e parte da 13,99 dollari per 600 contatti.
È inoltre disponibile un abbonamento gratuito con un volume di 250 invii al mese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.